news

Niko Romito si racconta a mille studenti italiani all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite

Questa mattina, Chef Niko Romito ha parlato a più di 1000 studenti italiani, dal suggestivo palco in marmo dell’Aula dell’Assemblea Generale dell’ONU, in occasione del “GCMUN TALKS”, The Arts for Global Citizenship #AGCNewYork23, un format inedito per pensare e praticare insieme ai giovani l’educazione alla cittadinanza globale attraverso i diversi linguaggi dell’arte.

Un evento che si inserisce nel contesto della Global Citizens Model United Nations (GCMUN), organizzato dall’associazione United Network Europa. Si tratta di una simulazione internazionale studentesca dei lavori negoziali dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che coinvolge oltre 5.000 studenti provenienti da tutto il mondo. 

In questa prima edizione dei GCMUN TALKS, resa possibile grazie al supporto della Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite, gli organizzatori Lorenzo Micheli e Riccardo Messina hanno coinvolto lo chef Niko Romito e il cantante Achille Lauro, per permettere ai ragazzi di confrontarsi su tematiche importanti e parlare di futuro.

Niko Romito ha raccontato il suo percorso, mettendo l’accento sull’importanza dello studio e della ricerca, che sono la chiave dell’innovazione – non solo in cucina – e che gli hanno permesso di sviluppare il suo ricco universo di progetti. Lo chef ha spiegato, in particolare, come le sue esperienze e la sua visione lo abbiano portato ad occuparsi di cibo pubblico e della democratizzazione di una cucina buona e sana, uno dei suoi principali interessi per il futuro, insieme all’educazione.

Al termine del suo intervento, i ragazzi sono stati coinvolti in due performances di arte collettiva e intelligenza artificiale: hanno dapprima sollevato un pannello scegliendo tra diversi colori a disposizione, mentre durante l’intervento hanno associato alcune forme alle parole di Niko Romito e, sulla base di queste scelte, un’intelligenza artificiale ha creato un’opera proiettata sullo schermo.

United Network

UN dal 2016 ha sottoscritto un protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, per favorire nelle scuole italiane lo sviluppo dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (Pcto). Il progetto IMUN è nato nel 2011 ed è stato ideato da United Network, una NGO ufficialmente associata al Dipartimento di Comunicazione Globale (DGC) delle Nazioni Unite; UN è membro fondatore dello United Nations Global Compact – Italia.

Dal 2020 è una NGO con Stato consultivo presso l’Economic and Social Council (ECOSOC) delle Nazioni Unite.

Nei percorsi formativi vengono adottati metodi didattici appositamente studiati al fine di sviluppare non tanto le conoscenze quanto le competenze trasversali, le soft skills più richieste nel mondo del lavoro. Tra queste, le principali sono: team working; leadership; planning; public speaking; adaptability; self-confidence; communication; problem solving, independence.

Pausa Autunnale: Il Ristorante Reale e l’Hotel Casadonna saranno chiusi fino al 15 novembre 2023.

Il servizio riprenderà il 16 novembre con la cena .

Le richieste di prenotazione saranno gestite dal 15 novembre 2023. reservations@casadonna.it